Cerchiamo te come nuovo Affiliato Personal Travels!

Il mondo del turismo non è mai stato così movimentato e frammentato. Il terreno di gioco ormai è quasi sempre quello virtuale, con l’online che per le fasi di ispirazione, ricerca e prenotazione catalizza tra il 70 e l’80% dell’attenzione degli italiani che viaggiano. Nello stesso tempo, i dispositivi mobili stanno via via superando le postazioni fisse per ciò che riguarda tutte le fasi relative all’acquisto. In più, l’offerta turistica è sempre più differenziata e tagliata su misura, tra viaggi esperienziali, guide locali e itinerari che si allontanano da rotte già ampiamente battute in passato. Pensare di affrontare da soli tutta questa fase così dinamica di cambiamento sarebbe presuntuoso, oltreché totalmente miope. Ed è per questo che qui in Personal Travels abbiamo pensato di aprire le porte della nostra agenzia online a chi, come te che stai leggendo, abbia una passione per i viaggi innanzitutto, e abbia voglia di guadagnare dalle sue stesse prenotazioni e da quelle di tutti i contatti che sarà in grado di portare, in via diretta o anche indiretta.

Facile vero? Ma vediamo come funziona nel dettaglio…

La mission del nostro lavoro è quella di semplificare la vita di chi viaggia, fornendogli il supporto necessario a personalizzare al massimo la sua esperienza di viaggio, nella fase di ricerca della soluzione più consona così come in quella di prenotazione. Una parte dei nostri guadagni proviene da una percentuale sulle prenotazioni che i nostri partner (Booking.com, Momondo, RentalCars e GetYourGuide) ci riconoscono quando esse vadano a buon fine. Abbiamo bisogno di crescere, e ci sembra giusto ricompensare il tuo aiuto, qualora volessi darcelo. Registrandoti come Affiliato Personal Travels avrai diritto ad avere indietro l’80% delle commissioni a noi riconosciute ogni volta che andrà a buon fine una prenotazione effettuata tramite la tua pagina personale, per i tuoi viaggi o per quelli dei tuoi amici, parenti o conoscenti. In più, ti riconosceremo la stessa percentuale anche sulle schede relative a luoghi o eventi che ci segnalerai, in base alla tua esperienza o alle preferenze del tuo bacino d’utenza. Il tutto fornendoti gratuitamente tutta l’assistenza di cui avrai bisogno.

Un piccolo o un grande riconoscimento? Questo dipende dalle tue abitudini di viaggio, da quelle delle persone che ti circondano, dalla tua capacità di comprendere le potenzialità della nostra offerta e dalla tua inventiva.

La pagina di Affiliato ti permette di compiere in autonomia tutti i passi necessari alla prenotazione di viaggio, alloggio, attività e eventuale affitto di un’automobile. “QUELLO CHE TI SERVE PER FARE DA TE” comprende infatti i 4 bottoni utili alla pianificazione del tuo viaggio, o di quello del tuo bacino di utenza, devi solo cliccare su “INFO” per capire come segnalarci le prenotazioni di cui non possiamo tenere traccia in automatico. Quando prenoti un viaggio per te, o per il soggiorno di tua madre con la sua migliore amica (tanto per farti un esempio), incassi l’80% delle commissioni che ci vengono riconosciute. Più il viaggio è lungo (e quindi di riflesso costoso) più aumentano le commissioni incamerate. Ma nello stesso tempo ci sono altri modi per vedere aumentare il totale alla voce “IL TUO CREDITO”.

Immagina di trovarti a organizzare un viaggio tra amici per un matrimonio, un addio al celibato o una vacanza di gruppo. Utilizzando il bottone “Richiedi Travel Plan” potrai comunicarci le esigenze del gruppo e noi ti prepareremo GRATUITAMENTE una pagina internet da condividere con gli altri viaggiatori, per poter scegliere la migliore soluzione o raffinare quanto più possibile la ricerca. Potrete usare i commenti per tenere traccia delle esigenze di tutti e scegliere insieme come raggiungere il luogo o l’evento, dove soggiornare e cosa fare una volta in loco. Naturalmente, puoi usare GRATUITAMENTE il bottone anche per farci creare una scheda relativa al viaggio di tua madre con la sua amica, qualora non fossi in grado di fare tutto nella sezione fai da te.

Ma ancora, utilizzando gli altri due bottoni “Segnala Evento” e “Segnala Luogo”, potrai fornirci tutte le informazioni necessarie a creare (sempre GRATUITAMENTE) pagine pubbliche da condividere online, per procacciare clienti anche fuori dal tuo bacino di utenza. Tu non dovrai fare altro che inviare la segnalazione, la scheda creata conserverà nell’indirizzo internet un codice di riferimento al tuo profilo personale di Affiliato e sarai tu a garantirti l’80% delle commissioni su quella scheda. Per sempre. Sia che tu decida di contribuire alla promozione della pagina creata, sia che ti limiti alla segnalazione. Segnalaci i luoghi che ti sono cari, quelli che sfuggono ai soliti itinerari turistici, un evento al quale partecipi e sai essere popolare tra i tuoi contatti o quello che immagini possa interessare a quanti più viaggiatori possibile. Noi faremo il lavoro di creazione della scheda, tu ne raccoglierai i frutti anche profondendo il minimo sforzo.

Per poter crescere abbiamo bisogno anche della tua collaborazione, senza alcun tipo di vincolo né di impegno. In cambio speriamo di poterti garantire qualche notte in più di soggiorno nei luoghi che ami, o un rimborso in denaro commisurato in base all’impegno che dedicherai alla causa. Non devi fare altro che Registrarti come Affiliato, oppure chiederci più informazioni tramite il nostro profilo FACEBOOK, o contattandoci QUI.
Ti aspettiamo a braccia aperte…

Natale in una spiaggia da sogno

Da un lato la tradizione, quella che per intendersi fa recitare a memoria il detto “Natale con i tuoi…”, dall’altro la tentazione, quella che può essere rappresentata da una settimana diversa dal resto dell’anno, con la vigilia da passare in costume. Quello da bagno, non da Babbo Natale!

Natale in una spiaggia da sogno

Non mancano infatti le possibilità per regalarsi – perché no anche con la famiglia – un Natale in una spiaggia da sogno, che a seconda delle disponibilità economiche sarà più o meno lontana, in un albergo più o meno lussuoso, ricca di comfort oppure un po’ più spartana. Ma che in ogni caso sarà all’insegna del clima temperato, della sabbia fine e dei paesaggi indimenticabili, perfetta per staccare dalla routine quotidiana e ricaricare le batterie in vista dei mesi invernali. Le soluzioni esistono alla portata di (quasi) tutte le tasche, basta selezionare con attenzione la località tra quelle papabili e scegliere una struttura adatta alle proprie esigenze. Un esempio? Cliccando ora sulle nostra scheda relativa alle Canarie abbiamo trovato biglietto aereo per due persone andata e ritorno sulla tratta Roma – Tenerife, più soggiorno di 7 notti nella settimana di Natale in un hotel di Santa Cruz de Tenerife, a un prezzo che si mantiene inferiore ai mille euro. Non male no?

Natale alle Canarie

Quello che abbiamo fatto noi di Personal Travels è sostanzialmente ridurre il tempo necessario ad effettuare una prenotazione a pochi clic in una sola pagina. Dalla mappa per consultare i punti di interesse alla breve descrizione del luogo da visitare, alle informazioni sugli aeroporti in zona, tutto ciò è facilmente consultabile cliccando su una delle schede che trovate qui in basso. E insieme, dalla scheda è possibile partire alla ricerca del biglietto aereo, prenotare una visita guidata o un’attività, affittare un’auto e scegliere l’alloggio migliore in base alle proprie esigenze. Risparmiando così un bel po’ del tempo necessario a effettuare una prenotazione online, che si stima attualmente porti via parecchie ore, dato che la media dei siti visitati prima di dichiararsi soddisfatti (o arrendersi) è pari a 38 pagine internet.

E se non vuoi fare tutto da solo o non sai come barcamenarti nel mare magnum delle proposte di alloggio, non devi fare altro che metterti in contatto con uno dei nostri esperti, così da avere una figura che ti affianchi nella scelta della migliore sistemazione. Non dovrai fare altro che prepararti a passare delle meravigliose vacanze di Natale, perché al resto penseremo noi di Personal Travels.

Scopri i vantaggi riservati agli utenti registrati a Personal Travels

Viaggi una volta all’anno per ricaricare le batterie, oppure parti ogni volta che ti si presenta l’occasione? Viaggi insieme alla tua famiglia o sei sempre in giro per appuntamenti di lavoro? Stai pianificando la vacanza della vita o hai semplicemente bisogno di un weekend di relax in un agriturismo in campagna?

Qualunque tipo di viaggiatore tu sia, effettuando la registrazione a Personal Travels e accedendo alla Pagina Personale a te dedicata, potrai pianificare al meglio la tuo prossima partenza, sia in autonomia sia avvalendoti dell’aiuto prezioso dei nostri Agenti. Senza stress, risparmiando tempo e insieme accumulando una serie di vantaggi.

PRENOTAZIONE con MENO STRESS, VIAGGIO PIU’ RILASSATO

Secondo i dati di una recente ricerca, in media la prenotazione online di una vacanza tiene impegnati per qualcosa come 30 ore, circa 4 giorni lavorativi. Tra la scelta della destinazione perfetta, dell’alloggio, del volo, delle attività correlate da fare in loco, la ricerca dell’offerta più conveniente e la lettura delle recensioni in rete, ecco che l’entusiasmo iniziale può lasciare il posto a stress e frustrazione.

Con la registrazione a Personal Travels, hai da subito a disposizione una tua Pagina Personale, dalla quale partire alla ricerca del viaggio tagliato su misura per te. Troverai una sezione dove effettuare le prenotazioni in modalità FAI DA TE, già predisposta per indirizzare le tue ricerche verso le piattaforme leader del settore travel. Per gli alloggi potrai esplorare le centinaia di migliaia di proposte di Booking, per i voli potrai fare affidamento su Momondo, e in più potrai navigare tra le proposte di attività di GetYourGuide o affittare un veicolo con Rentalcars. Altrimenti potrai lasciar fare a un esperto, scegliendo uno dei nostri SERVIZI e avvalendoti della consulenza personalizzata di un Agente Personal Travels.

Prenotazione online

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI RISERVATI AGLI UTENTI REGISTRATI a PERSONAL TRAVELS

Utilizzando la tua Pagina Personale di utente registrato, anche in totale autonomia e in modalità FAI DA TE, accumulerai una serie di punti fedeltà, che visualizzerai nella colonna di destra della pagina stessa. Intanto, solo effettuando la registrazione entro il primo giorno di Maggio 2016, avrai un bonus di benvenuto pari a 200 punti, da utilizzare subito per provare il nostro servizio Travel Plan oppure da mettere da parte per raggiungere traguardi più ambiziosi.

Poi, per ogni 25 euro spesi per l’acquisto di alloggi dalla tua Pagina Personale, ti accrediteremo 10 punti fedeltà. Non basta? Anche acquistando uno dei nostri SERVIZI personalizzati avrai diritto a un tot di punti fedeltà, fino a poter viaggiare a spese di Personal Travels! Non ci credi? Guarda la tabella

Cosa aspetti allora a effettuare la registrazione a Personal Travels! Basta compilare il form e attendere la mail di risposta per avere a disposizione un mezzo comodo e pratico per effettuare da solo o con l’assistenza di un esperto le tue prenotazioni online, guadagnando in più punti fedeltà.

REGISTRATI! Ti aspettiamo!

5 buoni motivi per affidarsi a un Personal Travel Agent

A che serve affidarsi a un Personal Travel Agent, un agente di viaggio personalizzato? Abbiamo tutte le carte in mano. Un computer, uno smartphone, una connessione e siamo tutti pronti per partire alla ricerca della migliore offerta per le prossime vacanze, dall’albergo al volo, passando per le attività di contorno che svolgeremo giorno per giorno. Tutto vero… ma… tutto facile? Neanche un po’, visto che dal momento dell’apertura del browser fino alla prenotazione online si passa, in media, attraverso un labirinto formato da una trentina circa di siti da visitare, più un numero sconsiderato di commenti e recensioni delle diverse strutture e attività postati direttamente dagli utenti, da leggere e interpretare. Con il rischio che l’entusiasmo iniziale si trasformi via via in rassegnazione, o peggio in scelte poco oculate, che presenteranno il conto al momento di godersi davvero le vacanze.

Passaporto e mappe Personal Travel Agent

Ripartiamo allora dalla domanda iniziale: a che serve affidarsi a un Personal Travel Agent? Ecco di seguito 5 buoni motivi che spiegano perché lasciarsi affiancare da un professionista del settore può aggiungere valore alle vostre vacanze:

1) LA SCELTA DELLA MIGLIORE DESTINAZIONE – Sia che abbiate già ben chiara in mente la meta del vostro viaggio, sia che invece abbiate ancora le idee confuse, il Personal Travel Agent farà sì che la scelta cada sulla destinazione che fa davvero per voi. E non perché sottopone a ogni cliente lo stesso pacchetto, quanto piuttosto perché il suo lavoro è quello di ascoltare al meglio le esigenze di ogni cliente, filtrandole attraverso la sua esperienza diretta sul campo, per proporre la soluzione più adatta. Un po’ psicologo, un po’ confidente, il vostro Agente ascolterà le vostre preferenze e vi aiuterà a fare la scelta migliore.

2) LA CONOSCENZA DEL LUOGO DA VISITARE – Il Personal Travel Agent conosce il luogo dove passerete le vostre vacanze, ne conosce le bellezze artistiche e naturali, sa il clima che incontrerete e può consigliare di tenersi lontani da alcuni luoghi “caldi”, dove i turisti possono correre pericoli. Sa esattamente quali documenti servono in questo o quel paese e nello stesso tempo sa che cosa vale davvero la pena vedere e cosa no, consigliandovi le giuste attività e escursioni che arricchiranno la vacanza, tagliandole su misura per voi.

3) L’ASSISTENZA DURANTE LA VACANZA – Oltre ad assistervi nella fase di prenotazione della vacanza, durante il viaggio il Personal Travel Agent diventa una sorta di angelo custode, pronto a intervenire in caso di piccoli e grandi imprevisti che possono capitare. C’è un ritardo inaspettato da comunicare all’albergo, un bagaglio che improvvisamente è scomparso nel nulla? Nessun problema, l’Agente è pronto ad attivarsi alla vostra chiamata, mettendo in atto la strategia più efficace per risolvere al più presto le situazioni che potrebbero minare la tranquillità della vacanza.

4) IL LATO ECONOMICO – Strano a dirsi: risparmiare pagando qualcosa in più? Eppure, considerando che avrete a che fare con un professionista, lui saprà trovare le migliori offerte per ciò che riguarda l’alloggio e il volo, così come le escursioni e attività con il miglior rapporto qualità-prezzo. Saprà da un lato stare attento a tutte le migliori offerte online, mentre dall’altro farà sì che ogni centesimo speso nell’organizzazione del viaggio produca valore, evitando i tanti sprechi nei quali spesso si incorre quando si è in vacanza. Se ad ogni ritorno a casa vi siete trovati ad aver speso molto più del preventivato, affidarsi a un esperto garantirà una gestione oculata delle risorse.

5) L’ASSEMBLAGGIO DI UNA VACANZA DA SOGNO – Tutti, quando pensano a una vacanza, la immaginano come il viaggio dei sogni. Spesso però tutto questo rimane solo un desiderio e si ripiega su soluzioni più alla portata del momento, vuoi per la cronica mancanza di tempo da dedicare alla pianificazione, vuoi per i tanti imprevisti nascosti dietro l’angolo. Affidarsi a un Agente significa lasciar fare tutto questo a un professionista, capace di trovare la miglior soluzione per ciò che riguarda l’alloggio nella destinazione scelta, la soluzione di viaggio più comoda a seconda delle esigenze del singolo e le attività da svolgere in loco più adatte e soddisfacenti. Perché dunque accontentarsi di ciò che offre il caso, o peggio vivere un’esperienza da incubo, quando invece c’è qualcuno pronto a consigliarvi con la sua competenza le migliori soluzioni?

CONTATTACI per provare i servizi di Personal Travels! I nostri Agenti sono pronti ad ascoltare e soddisfare tutte le tue richieste, per la tua prossima vacanza

(foto dell’utente Flickr Kerri Lee Smith)

Credito d’imposta per gli esercizi ricettivi: Click day il 13 luglio

Sostenere la competitività del sistema turismo e favorirne la digitalizzazione, grazie al riconoscimento di un credito d’imposta nei confronti delle strutture ricettive. Questi gli obiettivi dell’agevolazione introdotta con l’articolo 9 del D.L. n. 83/2014, convertito poi nella Legge n. 106/2014, che vuole premiare quanti abbiano investito, o abbiano intenzione di investire, nell’ammodernamento dei propri servizi, dall’impianto Wi-Fi fino al marketing digitale. Lo Stato mette a disposizione 15 milioni di euro per ciascuno dei periodi di imposta 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019.

SCOPRI PERCHE’ E’ STRATEGICO INVESTIRE IN TECNOLOGIA

E proprio questi sono i giorni buoni per presentare l’apposita domanda al MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) per via telematica, visto che le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, tramite un click day prolungato. Due le fasi: nella fase di Registrazione il legale rappresentante dell’impresa deve effettuare la registrazione sul Portale dei Procedimenti (all’indirizzo internet https://procedimenti.beniculturali.gov.it), dalle ore 10 del 22 giugno 2015 fino al 24 luglio 2015, mentre nella seconda fase sarà organizzato un vero e proprio Click day, aperto dalle ore 10:00 del 13 luglio 2015 fino alle ore 12:00 del 24 luglio 2015, per definire l’elenco delle domande ammesse al credito.

Unplugged - foto dell'utente flickr photosteve101

Unplugged – foto dell’utente flickr photosteve101

Chi può accedere? Il decreto individua i destinatari del credito d’imposta nelle strutture ricettive organizzate in forma di impresa (ad esclusione degli agriturismi), nelle agenzie di viaggio e nei tour operator che, applicando lo studio di settore approvato con D.M.28 dicembre 2012, risultino appartenere per l’anno finanziario di cui chiedono il credito d’imposta, al cluster 10 “Agenzie intermediarie specializzate in turismo incoming”, o al cluster 11 “Agenzie specializzate in turismo incoming”.

Quali sono le spese ammesse a fruire del credito? Sono ammesse al credito le spese relative a: impianti Wi-Fi, siti web ottimizzati per il sistema mobile, programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti che assicurino determinati standard, spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici su piattaforme informatiche, servizi di consulenza per la comunicazione ed il marketing digitale, strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative, servizi relativi alla formazione.

SAI COME INTERCETTARE IL TURISTA DEL FUTURO?

Free WiFi - foto dell'utente flickr Roland Tanglao

Free WiFi – foto dell’utente flickr Roland Tanglao

Il credito spetta nella misura del 30% dei costi sostenuti per investimenti ed attività di sviluppo sopra indicate, fino all’importo massimo complessivo di 12.500 euro, e comunque fino all’esaurimento dell’importo massimo stanziato dallo Stato. Il credito d’imposta riconosciuto si può utilizzare esclusivamente per compensazione, mediante presentazione del modello F24 da inoltrare tramite i servizi telematici all’Agenzia delle entrate con le modalità stabilite dalla medesima, pena il rifiuto dell’operazione di versamento.

Qualora aveste dubbi riguardo alla procedura, il sito del MiBACT ha preparato un TUTORIAL e insieme ha messo online un FACsimile dell’istanza di Accettazione e una pagina di FAQ sull’argomento. Se ancora permanessero delle difficoltà, consultateci pure a questo indirizzo (http://it.personal-travels.com/richiesta-servizi-hotel-marketing/) inserendo nel MESSAGGIO la richiesta di supporto alla compilazione della domanda. Saremo felici di aiutarti!

SCOPRI COSA FACCIAMO E COSA POSSIAMO FARE PER TE

Personal Travels: le schede evento e la nostra attività online

Come avranno di certo già notato quanti seguano l’attività di Personal Travels su Facebook, ci siamo appassionati ai festival musicali e artistici in giro per l’Europa e il mondo, così come alle manifestazioni sportive e ai grandi eventi culturali. Lo abbiamo fatto per fornire più strumenti possibili a quanti volessero programmare una vacanza in concomitanza con uno di questi eventi, riunendo in una sola scheda tutto quello che c’è da sapere: dalla sua location ai video di presentazione, dal programma delle varie serate alle attività (in collaborazione con GetYourGuide) e escursioni da non mancare una volta sul posto, senza naturalmente dimenticare la possibilità di prenotare, direttamente dalla pagina, la sistemazione più adatta alle proprie esigenze.

Ci siamo accorti, tastando il polso dei turisti che ci circondano, di come siano in aumento i viaggiatori che scelgono di abbinare, alla necessità di staccare dalla vita di tutti i i giorni, il desiderio di assistere ai tanti piccoli e grandi eventi che si tengono durante il periodo estivo, e non solo, aggiungendo alla visita turistica in senso stretto del luogo anche il piacere di poter partecipare alla manifestazione. E’ così che ci siamo attivati per condensare in una sola pagina web quante più informazioni possibili, per consentire al viaggiatore di consultare (e eventualmente prenotare con un semplice clic) le migliori offerte per il soggiorno vicino alla manifestazione, nonché per fornire spunti per una visita nei dintorni. Una pagina evento che è pensata per restare utile anche durante il soggiorno in loco, visto che all’interno sono presenti anche i numeri utili da chiamare in caso di necessità, una sezione meteo e una mappa dove sono segnati i luoghi da visitare e le nostre proposte per una cena o una passeggiata.

Tibidabo - foto dell'utente flickr Adriano Amalfi

Tibidabo – foto dell’utente flickr Adriano Amalfi

Abbiamo iniziato con una manifestazione che ci sta molto a cuore, visto che si svolge a due passi da casa nostra – ovvero i Campionati Mondiali di Kitesurf in programma a Gizzeria dall’8 al 19 luglio prossimi – e proseguito con eventi sia a carattere regionale/nazionale, come nel caso dello Yalla Shebab Film Festival o del FRAC, sia di respiro internazionale, come per il Primavera Sound di Barcellona. Abbiamo ovviamente intenzione di continuare, portandovi al Glastonbury Festival o allo Sziget, allo Yeah Festival come sull’isola di Træna, in Norvegia, dove dal 9 all’11 luglio si tiene un Festival dedicato alla musica norvegese e all’elettropop in generale. Ovviamente le schede evento potranno riferirsi anche a matrimoni, feste private o a qualsiasi tipo di manifestazione non pubblica, con la possibilità di agevolare il soggiorno vicino all’evento di amici e parenti grazie alla nostra assistenza personalizzata. Per ogni informazione: http://it.personal-travels.com/eventi/

Primavera Sound - foto di Eric Pamies

Primavera Sound – foto di Eric Pamies

Tutta questa attività legata agli eventi va naturalmente a collegarsi con quelle che sono le funzioni principali di Personal Travels: l’assistenza personale al viaggiatore e la consulenza strategica per le strutture ricettive. L’attività di Travel Planning consente a ogni cliente di ricevere un report personalizzato, realizzato su misura, per l’organizzazione di viaggi di piacere o di lavoro, in base alle richieste del singolo viaggiatore, mentre quella di Marketing Online per Hotel e B&B si concentra sulla presenza online delle strutture ricettive, delineandone gli eventuali errori e facendo tutto il possibile perché l’immagine in rete dell’albergo o del bed&breakfast risulti efficace e moderna. Perché si sa che una delle chiavi del successo di una struttura ricettiva risiede proprio nella capacità di comunicare adeguatamente i propri punti di forza. I nostri servizi, dall’ottimizzazione della pagina Booking fino ai report SEO, passando per l’assistenza diretta su blog aziendali e siti internet, si muovono appunto in questa direzione.

Campanello - foto dell'utente flickr Witt Istanbul Suites

Campanello – foto dell’utente flickr Witt Istanbul Suites

Chiaramente non abbiamo la presunzione di aver trovato la ricetta miracolosa buona per tutte le occasioni, ma siamo consapevoli di come anche nel settore turistico la personalizzazione dei servizi risponda alle nuove esigenze sia delle persone, sempre meno etichettabili e desiderose di esperienze uniche e indimenticabili, che delle strutture ricettive, per le quali un intervento mirato può rappresentare un cambio di passo importante nella presentazione della propria immagine su internet. Noi di Personal Travels siamo pronti, contattateci per farci conoscere le vostre esigenze!

Dal “Fu turismo” al futuro del turismo

Fino a qualche tempo fa era comune, ad ogni appuntamento con ferie e vacanze, leggere qua e là le varie disavventure di quanti, convinti di essersi riservati la migliore delle soluzioni possibili, si ritrovavano in realtà da incubo, o addirittura in strutture fatiscenti o completamente diverse da come erano state loro prospettate.

Photo by flickr user Kevin Dooley

Photo by flickr user Kevin Dooley

Oggi che questo segmento è gestito principalmente in autonomia tramite navigazione in rete sulle pagine delle varie strutture (secondo i dati diffusi nell’ultimo appuntamento con BTO – Buy Tourism Online – il 35% del mercato turistico mondiale è generato online), rimangono comunque parecchi punti e lati oscuri che costringono a tenere le dita incrociate.

Ma si sa che la tecnologia può rappresentare un valido elemento di aiuto, e mai come in questo campo si può affermare che il futuro si stia avvicinando a grandi passi alla realtà di tutti i giorni. C’è insomma un’idea di turismo che sta diventando sempre più antiquata, se non addirittura controproducente. E qualora non aveste dimestichezza con termini come tecnologia da indossare, realtà aumentata e tour virtuali, allora sarebbe il caso di mettersi comodi e di fare un po’ di attenzione a quello che stiamo dicendo, in particolare se siete operatori del settore e non avete un buon rapporto con ciò che riguarda la rete e le sue opportunità. Anche perché non stiamo parlando del 3015, ma di un futuro talmente prossimo che basta una sola mano per tenere il conto degli anni che ci separano dal momento in cui tutto ciò rappresenterà la normalità.

Partiamo dal video qui sopra per avere una prima idea. State sfogliando una rivista di viaggi con indosso un paio di Google Glass, gli occhiali supertecnologici dotati di realtà aumentata, ed ecco che grazie a un’applicazione, e con un semplice comando vocale (ispirami!), le tariffe più vantaggiose per raggiungere la destinazione voluta appariranno direttamente sullo schermo, o nella vostra casella di posta elettronica. E se foste a corto di idee, le destinazioni sulla rivista ispireranno nuove ricerche al dispositivo, che riconoscerà per voi i luoghi e vi proporrà soluzioni di viaggio su misura. Bello no?

Oppure, e proprio al BTO a dicembre 2014 questa novità è stata presentata in anteprima per l’Italia dalla società leader nel settore Amadeus, pensate di trovarvi in un’agenzia di viaggi e calarvi sul viso uno schermo a realtà aumentata Oculus Rift e venire proiettati nella vostra prossima camera d’albergo, visitandola in tutte le sue tre dimensioni, con la possibilità di fare lo stesso per il posto sull’aereo, oppure per i dintorni della sistemazione che state decidendo di prenotare. Non si sentirà (almeno per adesso) il profumo del mare, ma davvero poco ci manca…

Oculus Rift e la tecnologia Immersive Shopping di Amadeus

Oculus Rift e la tecnologia Immersive Shopping di Amadeus

Probabilmente alcuni operatori del settore penseranno che tutto ciò sarà riservato solamente a una piccola percentuale di viaggiatori, ma basta rendersi conto di come siano cambiate velocemente negli ultimi anni le abitudini della clientela – che oggi si informa sulle strutture mediando tra la loro presenza in rete e i commenti e le recensioni degli altri utenti che l’hanno visitata (sempre al BTO 2014 la ricerca “Travel Young Travel Different” segnala come ben il 92% dei giovani non effettui una prenotazione senza aver letto le recensioni degli altri viaggiatori, in barba alle tante polemiche sulla loro veridicità o meno) – per capire come tutto questo si stia avvicinando a passo molto sostenuto. Siamo certi che la tecnologia da indossare rappresenterà una realtà ben più tangibile nei prossimi anni, rispetto alla nicchia di questo momento, e il suo impatto sul mondo del turismo non potrà che spingere ancora più in un angolo quanti non si siano resi conto del fatto che, come sempre accade, le cose si evolvono e si modificano. Se potessimo interpellare Marshall McLuhan direbbe di certo che è il mezzo a fare il messaggio.

Coinvolgimento ed emozioni del potenziale cliente rappresentano ad oggi carte troppo importanti per essere sottovalutate, e la direzione intrapresa da queste sperimentazioni tecnologiche non fa che confermare tutto ciò. Non considerare la portata del cambiamento può essere davvero un errore imperdonabile. Affidarsi a un esperto del settore e procedere a piccoli passi verso un aggiornamento delle proprie competenze e della propria offerta, può invece rappresentare la carta vincente. E date il benvenuto al futuro del turismo!

(Per correttezza segnaliamo che il gioco di parole del titolo è farina del sacco di Marco Brambilla e Nicola Bonora, autori di un illuminante e divertente talk al BTO 2014 sul rapporto tra sviluppo della tecnologia e mondo del turismo)

Per chi viaggia e per chi accoglie: il Magazine di Personal Travels

intro

Benvenute e benvenuti al Magazine di Personal Travels, ovvero lo strumento che abbiamo scelto per comunicare la nostra passione per il viaggio, declinato in tutte le sue possibili varianti. Il tutto da un punto di vista che speriamo possa risultare interessante e nuovo. Perchè il viaggio, prima di essere il pane quotidiano per il nostro lavoro, è la nostra più grande passione.

Nel corso dei prossimi mesi, vi terremo aggiornati sulle principali novità che riguardano il settore, nel tentativo di fornire da un lato consigli utili a quanti stessero per affrontare un viaggio, da soli, in famiglia o in gruppo, dall’altro spunti e statistiche interessanti per coloro che li accoglieranno nelle loro strutture.

Essendo basati in Italia, abbiamo anche intenzione di esplorare le più importanti e belle città italiane guardandole sotto una luce diversa da quella che tradizionalmente viene proposta dalle varie guide. Ci soffermeremo su alcuni particolari proponendo itinerari diversi da quelli canonici, senza dimenticarci di raccontare le vicissitudini e gli aspetti più divertenti del mettersi in viaggio.

Insieme, vogliamo poi tentare di raccontare esperienze di viaggio affascinanti, di quelle che superano ogni schema e stravolgono il corso di un’intera vita, invitando anche i lettori a contattarci per raccontare la loro esperienza indimenticabile di viaggio su queste pagine. Che ci serviranno soprattutto per metterci in contatto con voi lettori, viaggiatori e albergatori o gestori di strutture ricettive, per farci conoscere e potervi conoscere meglio.

Nelle nostre pagine troverete alcuni link che consentono di prenotare un soggiorno nei luoghi che menzioniamo. Speriamo di fornirvi qualche interessante punto di partenza per i vostri viaggi.

Ci metteremo tutta la nostra competenza e passione, nella speranza che la nostra pubblicazione possa rappresentare sia la lettura che accompagna il caffè della mattina, sia uno strumento utile a fornire qualche spunto da approfondire sul mondo del turismo.

Noi ci siamo, non dimenticatevi di farci sentire la vostra partecipazione!

About travelers and hosts: the Personal Travels Magazine

welcome

Welcome to the Personal Travels Magazine, which is the tool that we have chosen to communicate our passion for travel stories, declined in all its possible variants. All from a point of view that we hope will be interesting and new. Because traveling, before being the core of our work, is our greatest passion. A passion we want to share with our readers.

Over the coming months, our travel magazine will keep you updated on key news affecting the industry. We will try to provide useful advice on the one hand to those who are about to take a trip, alone, with family or in a group. On the other hand we will offer insights and interesting statistics for those who welcome travelers into their properties as guests.

Being based in Italy, we also intend to explore the most important and beautiful Italian cities looking at them in a different light from what is traditionally proposed by the various guides. We’ll focus on some details and provide alternative paths, without forgetting to tell the adventures and the most enjoyable aspects of traveling.

Together, we want to try and tell the most fascinating travel experiences, those that exceed any pattern, and change the course of a lifetime, also inviting readers to contact us to share their unforgettable travel experiences on these pages. Pages that will be useful mainly to get in touch with you readers, travelers and hoteliers and hosts of all kinds, to introduce our company, and to know you better.

We will invest all our expertise and passion in the hope that our publication will represent both the morning-coffee reading, and a useful tool to provide some inspiration to delve into the world of tourism. Our travel magazine is here, don’t forget to share your comments and feedback with us!

Before Personal Travels

It was a bold man who ate the first oyster” – Jonathan Swift

Gulliver breaks free

When I left my full-time job at booking-dot-com to start a project of my own, it did feel a bit like being the first person to ever try oyster. I still don’t know if it’s really my thing, but I will never forget that flavor. The idea is to make the world of travel easier and smoother, more democratic even, by bringing together those who travel and those who host travelers for a living.

On this blog we will discuss traveling under different perspectives and points of view. What do people who travel experience and feel during their trips? What do hoteliers or other hosts have to say about it? The aim is to try and define best practices and useful tips to enjoy at best on of the great gifts of humanity, however it involves you.

Before I further introduce the features of the blog, let me tell you more about myself and how I defined my own way of traveling. Being born in Italy in 1976, I’m old enough to remember what it was like when households did not have any form of personal computer. But thanks to my father the first such machine to enter our home was a Sinclair ZX Spectrum, and that was early in 1983.

Around 10 years later it was time for dad’s first ever-so-bulky mobile phone. In those same years I was already becoming a frequent flier, mainly to visit my mother’s side of the family in the ‘Ole Country, every given summer. Back then the No-Smoking sign would go off while airborne and you could happily light up on your regular Aer Lingus or Alitalia flights.

Of course traveling is always the same, magic experience that expands the lives of millions of people today as it was at the time. Only we had to deal with a totally different way to organize, enjoy, and remember our trips. Let me just hint at what I mean by crucial differences by recalling some aspects of the one trip that forever defined my way of traveling: the InterRail trip of summer 1998 with the girl who was to become my lifetime companion.

Photos:

At the time not every hand-held device had an incorporated 12 megapixel digital lens. There was no such thing as a digital camera, at least not at consumer level. People had compact cameras that required actual film to deliver photos, like Serena’s Pentax camera we had with us.

souvenir shop in Granada

You brought tons of film with you from home, bought from trusted shops where you hoped they wouldn’t give you expired stuff. When you ran out of it, it was time to retort to souvenir shops like this one in Granada, where you could buy your Kodak Gold films and pay for them like they were actually made of the precious metal. During the trip, you shot blindly at your subjects, hoping to have pressed the button at the right moment. The adrenaline kick when you came back home and sent the film to develop hoping to have at least a few good photos in the batch is something still unsurpassed. As is the disappointment of finding out that you had completely burnt the film by accidentally exposing it to light, and would have to do with no visual memories for that particular vacation.

Calling home

As I said, mobile phones weren’t exactly portable back then, nor were they very affordable. Needless to say, we didn’t have one with us while travelling through Italy, France, Spain and Portugal. When you had a chance you called the old folks from a public phone booth and reassure them that all was well, like I was doing from this cabin in Barcelona’s famous Barceloneta.

calling home from a phone box in Barceloneta

Another option was to inform your relatives of the phone number of the place you were staying, but this meant that your mother-in-law would have had to find out how to overcome the language barriers of the case and get the clerk of a dusty old posada to get her daughter on the phone ASAP.  She didn’t really use that word.

Accommodation:

Booking a stay somewhere before you actually got there was almost impossible during youth travels. Business and leisure travelers succeeded by calling days in advance, and providing a credit card number or a bank instalment as a guarantee. But generally the rule was: Reach a destination, find a place to stay.

sleeping out in Faro train station

A trail of youngsters following a hotel owner to an available alternative nearby was a typical sight in many European cities. Sometimes though the task was unsuccessful. You could spend most of the day wandering from one to another place on your list, only to find them fully booked or unavailable.

That’s when you retorted to literally anything, like the night we spent on the hard stone floor outside a godforsaken train station in Portugal with a bunch of German youths.

Friends:

Those guys were the funniest bunch of kraut aficionados I’ve ever met, and together we spent a couple of fantastic days. My memories of the time spent with them include a sick joke on Lady D, and the weirdest ever train journey. Between the stops I had to pick out the thorns of juicy cactuses from the unexperienced hands of those who had obviously never seen what the Italians call Indian figs.

dinner in Portugal (why pizza?)

Needless to say we did not have social media back then. If you wanted to keep in touch you had to commit to becoming pen pals. Provided you never lost the addresses scribbled on random sheets of paper or at the back of your phone book.

I always lost them. That’s why none of these beautiful people are my facebook friends today. I wish they could recognize themselves in the photo and contact me, to share more memories of that fantastic summer traveling around Europe.