Piccola guida per sopravvivere al ritardo in aeroporto

Sappiamo tutti quanto possa essere difficile, e chi viaggia insieme ai bambini avrà almeno una volta provato lo sconforto nel dover impegnare una o più ore chiusi in un terminal aeroportuale, assillati dalle continue domande e lamentazioni varie dei pargoli spazientiti. Ma sopravvivere al ritardo in aeroporto è possibile, a patto che siate dotati di un po’ di fantasia e che non vi lasciate scoraggiare, e in qualche caso può essere anche un’occasione per tirarne fuori un’esperienza diversa dal solito. Perché stravaccarsi su una scomoda poltrona e attendere il proprio volo come un “condannato” non è certo la soluzione più redditizia. Vediamo allora come comportarsi in base all’entità del ritardo.

ritardo in aeroporto

RITARDO di 2 o 3 ORE: COCCOLATEVI! Quando si tratta di impegnare un paio d’ore, difficile pensare di potersi allontanare troppo dal gate aeroportuale. Sarà il caso quindi di trovare qualche attività per tenersi impegnati all’interno del terminal. Il cibo è sempre consolatorio, anche se notoriamente un po’ costoso negli aeroporti. Oggi più che mai l’offerta spazia dal panino al ristorante stellato, per cui basterà armarsi di un po’ di buona volontà e fare una veloce ricerca per soddisfare la gola nella maniera che vi sembrerà più consona. Circa un anno fa TripAdvisor ha lanciato le pagine dedicate agli aeroporti, dove trovare consigli e recensioni utili, e se siete viaggiatori internazionali potete dare uno sguardo agli archivi di Eater, aggiornati in particolare sulle novità a stelle e strisce (ma non solo). A parte il cibo, alcuni servizi aeroportuali sono gratuiti e possono aiutarvi ad ammazzare il tempo, ma il consiglio di non dimenticarsi di avere sulla pennetta USB un paio di film da guardarsi (ricordate di mettere in borsa gli auricolari) è sempre valido. Se avete bimbi sarà naturalmente un cartone animato!

RITARDO di 3 o 4 ORE: CONSIDERATE LE LOUNGE. Le lounge aeroportuali offrono ai viaggiatori tutta una serie di comfort e servizi, che vanno dall’accesso a internet via Wi-Fi fino alla ristorazione a buffet, oltre a mettere a disposizione poltrone ben più comode delle sedie nelle sale di attesa. Consultate quindi i servizi offerti dai singoli aeroporti, e considerate che a volte investire 30 o 40 euro (questa è più o meno la media della spesa nelle lounge private o pubbliche dell’aeroporto) può rivelarsi un ottimo modo per superare un’attesa che altrimenti potrebbe rivelarsi snervante. Per una ricerca (o una prenotazione online) nel settore lounge vi consigliamo siti come Lounge Pass oppure Priority Pass.

ritardo in aeroporto

RITARDO dalle 4 alle 8 ORE: RIPOSATEVI! Quando il ritardo si fa duro, i duri decidono di riposare! Se davvero avete così tanto tempo da passare in aeroporto, sarà forse il caso di mettere in preventivo una bella sosta in una mini-lounge privata dove schiacciare un pisolino o semplicemente isolarsi un po’ dalla confusione circostante. Anche con tariffe orarie. Ne avevamo già parlato nella nostra guida per Dormire in aeroporto alla quale vi rimandiamo. Un consiglio in più rispetto a quanto già detto: per consultare anche da mobile servizi e alberghi aeroportuali date uno sguardo a FLIO.

ritardo in aeroporto

ATTESA SUPERIORE alle 8 ORE: FATEVI UN GIRO! Se avete un bel po’ più di tempo da uccidere, come nel caso di alcune coincidenze che costringono a una lunga attesa, forse vale la pena di lasciare l’aeroporto e andare a esplorare la città che vi circonda. A patto naturalmente di tenere sott’occhio le informazioni di viaggio, in caso di eventuali cambiamenti dell’ultimo minuto. Scegliere un attività tramite GetYourGuide ad esempio può farvi passare qualche ora piacevole e farvi vedere qualcosa della città di transito che vi ospita, aggiungendo praticamente una tappa al vostro viaggio. Magari usate il deposito bagagli per liberarvi del peso in eccesso, e lasciatevi portare alla scoperta di un posto nuovo! Sarà certamente meglio che rassegnarvi a una lunga attesa, che finirà per diventare uno dei ricordi (non di quelli troppo belli) della vostra vacanza.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *