Una visita in laguna per il Carnevale di Venezia

Rosalba viene da Pescara, e quando si ritrova per puro caso catapultata nella splendida Venezia non può che rimanerne ammirata, anche perché la città che vive, in questa parentesi che la porta lontana dalla esasperante normalità della vita coniugale di tutti i giorni, è ben lontana dagli stereotipi turistici che avvolgono la città-capolavoro lagunare, e si avvicina in maniera tangibile alla “vera” Venezia, che vive nelle sue calli (le tipiche strade veneziane) e nei suoi sestieri (le sei suddivisioni della parte storica della città).

Pane e tulipani

“Pane e tulipani” – Rosalba, interpretata da Licia Maglietta

Gli occhi del regista di “Pane e tulipani”, pellicola cui è dedicata la nostra introduzione, scovano infatti qualcosa della più pura essenza della città, dichiarata nel 1979 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e scavano dentro l’anima di un luogo che al solo primo sguardo è capace di ubriacare e stordire. “Venezia è come mangiare un’intera scatola di cioccolatini al liquore in una sola volta”, così Truman Capote descrisse il suo impatto con la laguna.

Photo by flickr user Igor

Photo by flickr user Igor

Le 118 isolette che formano Venezia sono collegate fra loro da più di 400 ponti, molti dei quali sono veri e propri capolavori, da ammirare durante una visita della città. E per fare un giro tra le meravigliose Cà veneziane, le case delle famiglie nobili, il modo migliore è probabilmente quello di passeggiare per le calli o salire a bordo delle imbarcazioni dell’azienda pubblica dei trasporti. Sempre tenendo presente che il clima, in particolare in questo periodo invernale, può presentare temperature anche molto rigide.

Ma mai come in questo periodo dell’anno la laguna fa rima con Carnevale di Venezia, la cui inaugurazione è prevista per il prossimo 31 gennaio lungo il Canale di Cannaregio. A partire dalle 18.00 andrà in scena un grande spettacolo dal titolo: “Il magico banchetto – Una favola del cibo a Venezia”. E dopo lo spettacolo di inaugurazione, domenica 1 febbraio il corteo acqueo del Coordinamento Associazioni Remiere Voga alla Veneta mollerà gli ormeggi da Punta della Dogana lungo tutto il Canal Grande, sino a raggiungere il popolare Rio di Cannaregio, dove sfilerà in un tripudio di pubblico assiepato sulle rive.

Scopri le nostre proposte per soggiornare a Venezia:

Photo by flickr user Frank Kovalchek

Photo by flickr user Frank Kovalchek

Sarà solo l’inizio di un fittissimo programma di eventi, tra i quali non potranno mancare il Concorso della Maschera più Bella, o il volo dell’Aquila, prima dello “Svolo del Leon” che chiuderà, il prossimo 17 febbraio, le celebrazioni del Carnevale di Venezia. QUI potete consultare il programma completo degli eventi in programma.

O Venezia che sei la più bella”, erano le prime parole di un canto di lotta della metà del XIX secolo, poi ripreso anche da De Gregori e Giovanna Marini nell’album del 2002 “Il fischio del vapore”. E chi mai potrebbe dire il contrario?

Vi lasciamo sulle note di questa canzone, nell’interpretazione del coro della Banda di musica popolare di Testaccio diretto da Giovanna Marini.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *